Giovedì, 18, Ago, 12:01 AM
BREAKING NEWS
I dati dei clienti sono un segreto industriale? Per Generali sì. Agente condannato a risarcire 3 milioni di euro. Il commento del Presidente nazional
Milano capitale italiana delle sanzioni per violazione del Codice della Strada. Ma in provincia di Belluno c'è il record mondiale delle multe
Due premi di laurea "Pierluigi Manzoni" istituiti dall'Università degli Studi di Padova in collaborazione con la locale sezione Provinciale Sna. Gran
Rcauto, pratiche scorrette e condotte ingannevoli, sanzione da 5 milioni di euro comminata dall'Antitrust sia a Generali sia a UnipolSai. Demozzi (Sna

Giuseppe Altamura

 

MILANO - Cresce ancora la start-up Tutela+, fondata da Giuseppe Altamura. Con un balzo del fatturato del 153% negli ultimi 12 mesi, la società di servizi con sede centrale a Napoli, ha bruciato le stime di crescita dell'iniziale piano industriale. Le partnership con il circuito degli interporti italiani, con le maggiori associazioni di categoria dell'autotrasporto, ma anche con gli intermediari assicurativi hanno impresso un'accelerazione alla compagine partenopea che oggi viaggia ad un ritmo di centinaia di nuovi clienti alla settimana.
Presidente Altamura, da cosa dipende questo successo, peraltro in un lasso di tempo così breve?
Tre sono i punti chiave della nostra attività: intanto, siamo la prima società di difesa legale e tutela ambientale che offre un servizio retroattivo; secondo, garantiamo servizi "smart", vale a dire permettiamo all'intermediario di guadagnare non solo sulla vendita del pacchetto abbonamento iniziale, ma anche con laute commissioni in caso di sinistro (ad esempio, la perdita del carico o dell'olio sul fondo stradale, un incidente, una contestazione di sanzioni amministrative comminate dalla Polizia o dai Carabinieri); terzo fattore, forse il più importante, entriamo in gioco esclusivamente laddove non sia applicabile la procedura dell'indennizzo diretto.
Lo staff commerciale Tutela+ in quali ambiti si muove?
Il direttore commerciale Tutela+, Cristiano Di Liello, coordina la nostra rete, oltre a concludere i cosiddetti "accordi orizzontali", vale a dire le partnership con associazioni di categoria e consorzi. I nostri account invece, distribuiti oggi principalmente nelle regioni Campania, Lazio, Sicilia e Lombardia, rappresentano l'interfaccia con il territorio.
Perché guardate con interesse il mondo degli assicuratori?
Perché sappiamo che mai sistemi telefonici, digitali, automatizzati, web, potranno sostituire la professionalità degli agenti di assicurazione e dei loro subagenti. Siamo consapevoli della contrazione dei margini di profitto di gran parte delle agenzie a causa della riduzione delle commissioni imposta dalle compagnie. Noi di Tutela+ abbiamo sposato convintamente le posizioni dello Sna in questi anni, un Sindacato pronto a battagliare con coraggio per difendere la sopravvivenza stessa della categoria. Tutela+ vuol fare la sua parte, contribuendo per quanto possibile ad aumentare la redditività degli agenti e dei subagenti che vorranno intraprendere un percorso comune con noi.
Luigi Giorgetti

GRUPPI AZIENDALI ACCREDITATI SNA

ARCHIVIO NOTIZIE