Giovedì, 18, Ago, 1:34 AM
BREAKING NEWS
I dati dei clienti sono un segreto industriale? Per Generali sì. Agente condannato a risarcire 3 milioni di euro. Il commento del Presidente nazional
Milano capitale italiana delle sanzioni per violazione del Codice della Strada. Ma in provincia di Belluno c'è il record mondiale delle multe
Due premi di laurea "Pierluigi Manzoni" istituiti dall'Università degli Studi di Padova in collaborazione con la locale sezione Provinciale Sna. Gran
Rcauto, pratiche scorrette e condotte ingannevoli, sanzione da 5 milioni di euro comminata dall'Antitrust sia a Generali sia a UnipolSai. Demozzi (Sna

Fabrizio Premuti

 

MILANO - L’Istat come ogni anno ci dà conto dell’incidentalità stradale in Italia e come ampiamente previsto il periodo di tregua forzata data dalla pandemia è terminato. 2.875 morti sulle nostre strade, 204.728 feriti, sono numeri dietro cui ci sono storie, vite distrutte, intere famiglie a cui cambiano gli orizzonti futuri. Non può essere motivo per rallegrarsi se questi numeri sono comunque inferiori al dato 2019, ultimo anno di mobilità pienamente libera, sono numeri che raccontano di un trend in risalita e che tendenzialmente nel 2022 potrebbe tornare a superare il 2019.
L’utenza debole, pedoni e ciclisti, pagano un tributo sempre troppo consistente, 471 morti tra i primi e 229 per i secondi; dato quest’ultimo comprensivo di 9 vittime conducenti monopattini.
Quello che sconvolge è l’assenza assoluta di vere politiche dedicate alla prevenzione, alla formazione di quella coscienza collettiva che dovrebbe portare già nella tenera età a considerare la strada e la mobilità beni comuni e non appannaggio delle arroganze individuali. Si sono dati incentivi per i monopattini elettrici e neanche un centesimo per accertarsi che chi conduce tali mezzi sia davvero in grado di affrontare la guida o per prepararlo.
Fabrizio Premuti, presidente di Konsumer Italia, ha dichiarato: “Stiamo tornando velocemente ai numeri di vittime di una guerra non dichiarata, la politica sembra essere indifferente al problema che, anche se solo fosse visto da un punto di vista economico, comporta un enorme costo sociale ed è diretta causa degli aumenti sulle assicurazioni Rcauto. Si allontana l’obbiettivo -50% di vittime nel decennio in corso. Purtroppo ci confermiamo essere un Paese che improvvisa affrontando, spesso male, l’emergenza del momento dimenticando le tante emergenze a cui siamo soggetti”.
Lanciata l'iniziativa #ScattailSegnale: chiunque potrà immortalare con una foto il segnale stradale in condizioni inidonee prendendo parte, così, al concorso e contribuendo in maniera attiva al miglioramento della sicurezza stradale.
La Redazione

GRUPPI AZIENDALI ACCREDITATI SNA

ARCHIVIO NOTIZIE