Venerdì, 30, Set, 7:06 PM

Social Network :

BREAKING NEWS
Gli agenti UnipolSai scelgono Adriatic, nuovo mandato per l'agenzia del Gaa presieduto da Enzo Sivori. Demozzi (Sna): Cresce il plurimandato
Ga-Gi, finisce in tribunale la diatriba sulla rielezione di Vincenzo Cirasola alla presidenza del Gruppo aziendale storico della galassia Generali
Groupama partecipa al "Dive In Festival" sul tema della diversità e dell’inclusione. La solidarietà è al centro della mission di Sna
Arriva Skillab, l’Accademia di Vittoria Assicurazioni, operativa dal mese di ottobre. Lo Sna guarda con prudenza e va oltre


MILANO - L'Istituto di vigilanza ha segnalato nelle ultime ore ben 12 nuovi internet irregolari, vale a dire portali al cui interno si trovano modalità di vendita di polizze assicurative false. L'Ivass non è nuova a tali comunicati. Il fenomeno, infatti, è in forte crescita e non sembrano sufficienti le raccomandazioni ai consumatori ad adottare cautele nella valutazione delle offerte assicurative via internet o telefono (anche tramite wathsapp), in particolare se relative a polizze di durata temporanea. Lo Sna ha da tempo chiesto il divieto di emissione di polizze Rcauto a distanza: gli appelli del Sindacato nazionale agenti di assicurazione sono stati fino ad ora inascoltati.
Questo l'elenco dei siti irregolari indicati dall'Ivass:
- www.assicurala-facile.it
- ​​www.realyassicurazioni.com
- www.assicurazionibrema.net

- www.rinnova-sicurbene.com
- www.assicurazionibrema.org
- www.santonastasebroker.com
- www.assileo-broker.it
- ​​​​​​​​​​​​​www.star-broker.it
- ​​​​​​​​​​​​​​​www.colizzizioni.it
- ​​​​​​​www .tullo-broker.com
- www.gaspoassicurazioni.it
- ​​​​​​​​​​​​www .visone-rca.it
L'Ivass ricorda in una nota che "i pagamenti di premi effettuati a favore di carte di credito ricaricabili o prepagate sono irregolari e che sono irregolari anche i pagamenti effettuati a favore di persone o società non iscritte al RUI. I siti internet o i profili Facebook ( o di altri social network) degli intermediari italiani che svolgono attività on-line devono sempre indicare: a) i dati identificativi dell'intermediario; b) l'indirizzo della sede, il recapito telefonico, il numero di fax e l'indirizzo di posta certificata elettronica; c) il numero e la data di iscrizione al Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi, nonché l'indicazione' l'intermediario è soggetto al controllo dell'Ivass.
I siti o i profili Facebook (o di altri social network) che non contengono le informazioni sopra riportate - prosegue l'Istituto di vigilanza - non sono conformi alla disciplina in tema di intermediazione assicurativa il consumatore al rischio di stipulare polizze contraffatte".
Luigi Giorgetti

GRUPPI AZIENDALI ACCREDITATI SNA

ARCHIVIO NOTIZIE