Giovedì, 18, Ago, 12:44 AM
BREAKING NEWS
I dati dei clienti sono un segreto industriale? Per Generali sì. Agente condannato a risarcire 3 milioni di euro. Il commento del Presidente nazional
Milano capitale italiana delle sanzioni per violazione del Codice della Strada. Ma in provincia di Belluno c'è il record mondiale delle multe
Due premi di laurea "Pierluigi Manzoni" istituiti dall'Università degli Studi di Padova in collaborazione con la locale sezione Provinciale Sna. Gran
Rcauto, pratiche scorrette e condotte ingannevoli, sanzione da 5 milioni di euro comminata dall'Antitrust sia a Generali sia a UnipolSai. Demozzi (Sna

Un momento dei lavori

 

MILANO - La sezione Provinciale Sna di Milano ha organizzato il 14 giugno scorso un evento in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Un importante convegno dal titolo “Il ruolo dell'Agente di Assicurazione: presente e futuro”., realizzato in collaborazione con docenti del corso di laurea in scienze bancarie, finanziarie e assicurative dell'ateneo meneghino.
Nella splendida cripta dell'Aula Magna della prestigiosa università, il prof. Lodovico Marazzi ha aperto i lavori definendo il perimetro della distribuzione assicurativa e soffermandosi in particolare, sul ruolo dell’agente di assicurazione, sempre più imprenditore e gestore d’impresa piuttosto che mero intermediario. E' quindi intervenuto il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi che ha spiegato le ragioni per cui esiste un futuro per la categoria agenziale. "Il tutto a condizione - è stato affermato - che gli agenti siano in grado di evolvere verso professionalità più complete e specialistiche, attraverso il consolidamento della propria cultura di base". Non a caso il titolo dell’intervento del Presidente Demozzi è stato “Perché ci credo”.
Il prof. Enrico Parretta ha intervistato quattro agenti di assicurazione per comprendere il loro modello di agenzia, le loro aspettative e le loro prospettive in un mercato dove il comparto motor potrebbe vivere una profonda trasformazione nei prossimi decenni. Le colleghe Ilaria Assandri e Francesca Besozzi e i colleghi Edoardo Gilardino e Marco Dell’Oca hanno dimostrato grande disponibilità nel fornire risposte, con visione prospettica, ai quesiti del loro interlocutore.
Non è mancato il contributo di Marcello Bazzano, componente Esecutivo Nazionale Sna con delega alla Formazione, il quale nel proprio intervento ha puntato l'attenzione sull’offerta formativa proposta da Sna. "La cultura e lo studio - ha sottolineato Bazzano - non possono che accompagnare l’agente di assicurazione nel suo percorso di crescita".
Infine, la Vicepresidente Vicaria Sna Elena Dragoni ed il Vicepresidente Sergio Sterbini hanno focalizzato i propri interventi di chiusura sugli strumenti di tutela e sui presidi di primo livello di contrattazione degli agenti di assicurazione.
Il question time finale ha aperto ad interessanti domande e risposte dalla sala e da remoto. Oltre 100 i partecipanti. Molto apprezzata l'organizzazione dell'evento, coordinata magistralmente dal Presidente Provinciale Sna Emiliano Ortelli e dalla sua squadra di Esecutivo Provinciale milanese.
La Redazione

GRUPPI AZIENDALI ACCREDITATI SNA

ARCHIVIO NOTIZIE